Archivi tag: mattina

(R)Esistenze

La mattina non esiste.
Esiste soltanto la sveglia che suona troppo
presto, esiste una buona colazione
consumata in fretta, esiste la finestra
da cui osservi fuori
per lamentarti del servizio meteo
che non azzecca mai la storia.
Esiste il correre al lavoro,
le chiavi inglesi per aggiustarsi il petto
i computer portatili per ampliarti la memoria
e i microonde che riscaldano il letto lasciato
senza voltarti indietro.
La gentilezza non esiste
se privata del buon senso.
Non esistono lacrime negli oceani e
non ci è concesso sapere quale sia l’ultima
onda che sbatte sulla battigia
ne tantomeno se esista. L’uomo
che va a sentirne il suono in una conchiglia
è rimasto un sognatore
che crede ancora all’esistenza delle fate.

rsk

La Solita Storia

È di nuovo mattina.
Il sole piega già le sagome
di lamine e cemento,
la sua luce penetra dalle persiane
labile, quasi timida.
Tu ti svegli con calma
spalanchi le finestre per far entrare nuova aria,
fai colazione con biscotti caffè e marmellata.
Ti lavi denti e faccia, e scalza
giri per casa. Accendi la radio
ascolti un po’ di musica,
esci in giardino a stiracchiare
ogni angolo di te
che ancora riposa. Il cane ti saluta.
Senti cosa hanno da dirti le piantine
quando restano sole
e nessuno le bagna,
telefoni a tua madre per chiederle
la ricetta della sua famosa lasagna.
Pensi alle prossime vacanze,
a quali magliette nella valigia mettere,
raccogli dal pavimento i miei sogni
che a quest’ora oramai saranno svaniti.
Metti il ragù sul fuoco, aggiungi il sale
alla lista della spesa
rileggi la poesia che ti ho cucito
addosso, sul fienile della sera.
La impari a memoria
intanto che
ogni raccordo uscito dal tornio
si porta via con sé
un po’ della mia storia.

rsk