Piccole cose/2

Frutto sacro
nella mia mano blasfema
amore di confine diviso
bottiglia di brunello
che non finisce mai.
Lavati e versami il vino
questa notte balleranno i sensi
fino a confonderli
nell’ innocenza di un bacio
fino a perderli.

***

Una tazza
sulla terrazza
e la brezza
che mi accarezza.

***

Poesie d’amore
e velieri dell’incanto
non dicono niente
e dicono l’universo,
lasciano orme di giaguaro
sui guai della mia lingua,
tornano a casa
e mi sento un ingombro libero.

***

Sul bianco della notte
la tristezza
e il suo velo che ti accarezza.
In un giardino
un giovane ramo
e il suo ondeggiare di vita al vento.
E sul loro confine
una poesia che si dimentica.

Smart […]

Cercami su Instagram
cercami su Skype
cercami nel tuo browser
cercami nel tuo account
cercami su un foglio
cercami sul giornale
cercami tra i molti impegni
cercami nella posta inviata
cercami nei pressi della stazione
cercami alla fine del mondo
cercami tramite raccomandata
cercami su un paio di occhiali
cercami tra i libri
cercami tra le due righe
cercami sul divano
cercami dopo la morte
cercami dopo il lavoro
cercami in tutto ciò che è meglio
cercami su più fronti
cercami sulla tua pelle
cercami sul tuo cuore
cercami

Chissà Se Nevicherà

Chissà se nevicherà
ora che è primavera
e i gabbiani scendono a terra
per nascondersi tra i predatori.

È tempo di partire.

Lascerò alle ciminiere
i tetti solitari delle chiese.

Porterò con me una pinza
per strapparmi i denti,
una pinza nera da fabbro
di quelle che di storie
ne hanno parecchie da raccontare.

Smart che ti passa

Amo
la mattina dopo
l’arma di caffè per casa
il lavoro che stanca
quello che non mi manca
il messaggio di ritorno
guardarmi un porno
l’attesa del pagamento
la quarta settimana
la quinta di seno
lo studio del notaio
la mia classe di efficienza
gli dei dell’ Olimpo
gli utenti che mi hanno visto
la informazioni trasmesse
le persone oneste
i nostri tempi migliori
i vostri prodotti per l’igiene
le risposte veloci
e le persone voraci
le domande per sapere
gli indirizzi di posta
le lettere di ringraziamento
ogni parte del mo corpo
i film in bianco e nero
un po’ di cose ovvie
gli abbracci di ogni tipo
le labbra che poi si vedrà
le giornate di sabato
la domenica sera
i mercoledì al mercato
fare la spesa
l’onestà intellettuale
la figura femminile
scrivere la mia voglia
di fare
di scopare
amo tutto questo
amo anche il resto
e non ho ancora capito perché.