Archivi categoria: Robe Poetiche

Festival della poesia (Aversa, 22-23 giugno) – Programma

Inverso - Giornale di poesia

SABATO 22 GIUGNO

18.30 – 18.45

Apertura

18.45 – 21

Presentazione libri

L’ignoranza della polvere, di Luca Crastolla
Colpa del mare e altri poemetti, di Bruno Di Pietro
Il peso della luce, di Giovanni Sepe
Sonno giapponese, di Gabriele Galloni
Shibuya Crossing, di Damiana De Gennaro

21 – 21.30

Intermezzo musicale

A cura di Nicola Abate e Andrea del
Monte

21.30 – 23.30

Letture

Con Mattia Tarantino, Gabriele Galloni, Antonio Veneziani, Giovanni Ibello, Giorgia Esposito, Bruno Di Pietro, Emilia Vetere, Luca Crastolla, Damiana De Gennaro, Giorgio Ghiotti, Federica Giordano, Vanina Zaccaria, Cataldo Dino Meo, Antonio Meo, Matteo Rusconi, Franco Paone, Enrico Ratti, Francesco Russo, Danilo Luigi Fusco, Giovanni Sepe, Pietro Romano, Lorenzo Fava, Matteo Fais, Valeria Rocco, Gabriele De Simone, Federica Picaro, Crescenzo De Luca, Ciro Piccolo, Anna Battista, Vincenzo Borriello, Ciro Terlizzo

DOMENICA 23 GIUGNO

18.30 – 20.45

Presentazione riviste

Inverso – Giornale di…

View original post 199 altre parole

LA NOSTRA CLASSE SEPOLTA. Cronache Poetiche Dai Mondi Del Lavoro

Con grande contentezza vi annuncio che è uscita da poco per Pietre Vive Editore l’antologia LA NOSTRA CLASSE SEPOLTA. Cronache Poetiche Dai Mondi Del Lavoro, progetto al quale ho aderito con particolare entusiasmo.

L’antologia, curata da Valeria Raimondi, come ben si intuisce dal titolo ha come tematica il mondo del lavoro, un mondo che con le sue dinamiche si può definire come una sorta di specchio della società.

Un’anteprima editoriale del libro la si può trovare sul sito AtelierPoesia; cliccando qui si viene indirizzati direttamente all’articolo.

Grazie.

And the winner is…

Eh niente, ripropongo qui la mia poesia #44, la quale ha avuto il piacere di essere una delle vincitrici del venticinquesimo Premio “Ossi Di Seppia” Poesia.

Evitando la solita manfrina di ringraziamenti alla giuria, al pubblico e a mamma&papà, dico solo che è estremamente godurioso vincere con una poesia che parla, tra l’altro, di puzzare come un cane…

#44

Mi porto a casa il rumore della fabbrica
come un reduce porta dentro di sé il ricordo della guerra.
Nella doccia ritrovo
lo stridere del metallo
il battere del martello
e tra i capelli ho sparsi i trucioli di un cristo di ferro.
Il tempo ciclo è importante più dell’ anima,
la velocità è tutto
gli avanzamenti sono tutto
e il mio invecchiare è il niente,
io sono solo un meccanismo sostituibile.
Mi porto a casa l’odore della fabbrica
come un cane che ritorna da un tuffo nella fogna
e sul limitare penso spesso
al tempo perso là dentro
alla poesia di Prévert nel mio armadietto
e al sole che brucia le spalle
mentre alla mia pelle ci ha già pensato il solvente.

6 6 18 Il Giardino della Poesia – Invito con gioco con Roskaccio

Mercoledì 6 giugno sono ospite de Il Giardino Della Poesia, presso la Casa Museo Alda Merini.
Mi presentano così, dovrò far bella figura…

Casa delle Arti - Spazio Alda Merini

6 giugno 2018 – ore 20.00

Nell’ambito de Il Giardino della Poesia, Invito con Gioco.

Ospite: Roskaccio.

Consumazione solidale € 8,00

Matteo Rusconi, in arte Roskaccio, flash di conoscenza:

Sono nato nella provincia di Lodi, circondato dal silenzio della campagna e dal rumore delle fabbriche. Odio la matematica ma ho studiato metalmeccanica, amo la letteratura ma ho poco tempo per leggere. Vivo di contraddizioni e sogno contraddizioni.

Per me scrivere è un atto di coraggio, è darsi in pasto agli squali per cercare una carezza.

Leggo principalmente poesie. Mi piacciono molti autori, conosciuti e sconosciuti, contemporanei e non. Se dovessi sceglierne uno, senza dubbio Jacques Prévert.

La sua più recente pubblicazione:

Sigarette. Venti poesie per smettere domani di Roskaccio

https://www.lafeltrinelli.it/libri/roskaccio/sigarette-venti-poesie-smettere-domani/9788892322738

View original post