Mi Sporcai Il Cuore

Mi sporcai il cuore,

da giovane,

me lo ruppi in ansia e paure.

E in mezzo agli spazi

c’era l’amore,

l’amore che tutto amplifica 

e uccide. Senza dire niente.

Le stelle divennero meteoriti nucleari

e le piogge aghi in caduta libera,

l’asfalto inghiottiva nel sudiciume

le mie speranze acide.

Intanto da qualche parte

splendeva cocente il sole. 

3 Comments

  1. Ciao! È molto bella: mi colpiscono le stelle divenute meteoriti nucleari e gli aghi in caduta libera: il tutto cresce d’intensità, procedendo nei versi, come un’afa bollente di fatica, sudore, sacrificio.

    Un sorriso, di passaggio. E grazie.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...