Olga Veniva Da Fuori

Olga veniva da fuori

non era originaria del paese

aveva l’accento di lontano.

Per cinque mila lire

ti succhiava il cazzo di nascosto,

dietro la siepe

tra i muri del quartiere popolare. 

Aveva poco più di quindici anni

e un seno sodo e gonfio, da donna matura;

il suo viso era quello di un essere angelico 

passato tra le vene dell’inferno.

L’ho rivista l’altro giorno, Olga

con il fardello dei suoi anni:

il seno cadente, stanco

la carrozzina di un figlio solamente suo.

Usciva dal quartiere con lo sguardo nel sole,

quel sole di mezzogiorno

che scalda la siepe

sbiadendo ricordi e segreti. 

2 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...