Senza titolo 48

Ascolta,
gli aghi dei pini parlano
la lingua dell’inverno,
ritti come ossa di uno scheletro
se ne stanno lì, sovrappensiero.
Il vento porta con sé gli asterischi
ai quali ormai non ci fanno più caso
e di sotto, ai piedi della pineta
ognuno si ritrova solo
con la propria fortuna in mano.

rsk

Un pensiero su “Senza titolo 48

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...