(Da) Quando C’è Stata La Crisi

Quando c’è stata la crisi ci hanno comunicato
che nessun operaio sarebbe stato licenziato
e che avremmo lavorato come pagliacci tristi di un circo
senza fare ore di straordinario.
Quando c’è stata la crisi ci hanno assicurato
che lo stipendio non sarebbe stato toccato
e che avremmo fatto cassa integrazione
al venerdì, per otto settimane.
E non era malaccio, lo ammetto
anche se i lotti produzione erano di poche unità
e i cambi macchina più frequenti
e si correva il doppio, il triplo, il quadruplo
e le tute a fine giornata erano sempre più nere e tramortite.
Ma quando è passata la crisi a me non hanno detto
che mentre il principale ringalluzzito
si sarebbe comprato un mezzo nuovo,
in crisi ci sarei finito io,
che dalle corse di allora
vedo le mie vene sfilacciarsi, finire in brandelli,
diventare da azzurre a color rame
e sembrare cavi di qualche schema elettrico transumano
tanto da pensare
che io sia diventato una specie di tornio mannaro
il quale si trasforma non appena comincia il turno diurno.

rsk

2 pensieri su “(Da) Quando C’è Stata La Crisi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...