Hanno ricavato un locale mensa
da un vecchio ufficio abbandonato.
Quattro tavoli con le sedie incorporate
in fila per due
sono al centro della stanza; ai lati
due microonde, un cuoci vivande
e un armadio con le ante
scorrevoli, chiuse a chiave.
Come pavimento
linoléum color carta da zucchero
e alle finestre
veneziane di una tonalità poco differente.
Una stufetta elettrica made in China
per compensare lo scarso valore dei termosifoni
fa sentire i suoi sbuffi.
Entra poca luce.
Il profumo rianimato dei cibi precotti
si confonde con le tute di lavoro
lasciate appese agli armadietti dello spogliatoio adiacente.
Sorrido.
A sentire questo odore
mi vedo come un pezzo di insalata
tra i denti di un ingranaggio storto.

rsk

Un pensiero su “

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...