Eppure

Eppure c’è qualcosa di insoluto
negli abbracci scordati in periferia
mentre correggo la vita
con l’amaro di ogni sbaglio.
Eppure è davvero strano
passare nella tua ombra sperandola accesa
nell’eco di un bacio mai dato
oppure rubato
dalla scena di un film muto.
In bianco e nero ti inseguo, scalzo
per entrarti in fondo
con un pezzo di carne pulsante nella mano.
Ma io faccio baccano
più di mille passi che cadono nel cristallo
e mi sveglio dal livore di non averti dormito addosso
nell’istante del tuo respiro.
E ti allontano.
E tutto rimane insoluto.
Eppure c’è in questo distacco
un po’ di mio tessuto
mentre ci appoggiamo
l’uno sul cuore dell’altra.

rsk

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...