Venere

Mi ricordo quando mi dicevi
sono la tua Venere.
E’ disperazione questo piatto dolce
te lo servo
è assai facile lo vedi anche tu
avermi qui.
Forse è così sacrificare vene e polmoni
per la costruzione di un nuovo amore.
Scintillerò perché
la tua Dea sono io
eterna in te
una Venere senza età
avermi qui se c’è amore.
Giochi di complicità
sempre più nei tuoi sospiri
è una danza di fata
e sarà…
sono io per te
il mio corpo che ti strega
fresca pioggia infuocata
la mia bocca per te.
E’ disperazione questo piatto dolce
te lo servo
è assai facile lo vedi anche tu
avermi qui.
Forse è così.

 

youtube

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...